Supporto Emergenza Frana Ruinon

La Provincia di Lecco, su richiesta di Regione Lombardia, ha chiesto supporto al CCV per organizzare l’attività di monitoraggio e presidio della strada provinciale che collega Bormio a Valfurva

Si riporta in seguito il testo della richiesta pervenuta.

La provincia di Sondrio ha richiesto, a partire da lunedì 22 luglio p.v., un supporto per l’attività di monitoraggio e presidio della strada provinciale che collega Bormio a Valfurva, nel tratto compreso tra Sant’Antonio e Santa Caterina, a seguito della ripresa di significativi movimenti della nota frana del Ruinon.La strada, rimasta chiusa con finestre di poche ore al giorno per circa 3 settimane, è ora stata riaperta tra le 7 e le 21, ma con un servizio di guardiania svolto da un geologo, supportato da due volontari del posto, che da una postazione fronte frana osserva per tutto il periodo di apertura il versante per disporre, in caso di caduta di materiale, la chiusura immediata della strada.
Quest’ultima attività, svolta al momento da volontari della provincia di Sondrio, è l’oggetto della richiesta di supporto, dal momento che i volontari di Sondrio stanno operando da oltre 3 settimane praticamente h24 nel presidio delle diverse postazioni interessate.
A partire da lunedì 22 sono stati previsti due turni di servizio, dalle 7.00 alle 14.00 e dalle 14.00 alle 21.00, presso i due accessi della strada, a monte ed a valle della frana, dove una coppia di volontari (4 per turno, 8 al giorno) sarà in costante contatto con il geologo che sorveglia il versante e, su sua disposizione, procederanno a chiudere la strada in caso di pericolo.
L’attività è stata concordata, condivisa ed organizzata dalla Prefettura di Sondrio, dalla Provincia di Sondrio e dal Comune di Valfurva, con il coordinamento della Polizia Locale di Valfurva.
Si chiede pertanto alle province di Bergamo, Brescia, Lecco e Como, per ragioni di vicinanza e relativa facilità nel raggiungimento della Valfurva, di verificare la disponibilità dei propri volontari a fornire il supporto richiesto.
I turni saranno di 3 giorni, per 8 volontari per ogni turno; dopo 3 giorni sarà previsto il cambio completo del personale. Per ragioni operative, è richiesta la permanenza in loco per la durata del turno.
Il vitto e l’alloggio sono a carico del Comune di Valfurva, mentre le spese di carburante e l’eventuale rimborso ai datori di lavoro saranno coperte dai fondi di Regione Lombardia.
Data la relativa prossimità dell’inizio del servizio richiesto, si chiede di avere una risposta entro la mattina di venerdì 19 luglio, almeno per i turni dal 22 luglio al 1 agosto. Sulla base delle disponibilità raccolte, opereremo la scelta di assegnazione dei turni.
Si evidenzia che l’attività non ha, al momento, una data di termine, a fronte dell’indeterminatezza connessa alla situazione geologica. La provincia di Sondrio ha avviato la procedura per la messa in sicurezza della strada, ma non sono ancora ipotizzabili i tempi degli interventi.

Si invita chi fosse disponibile a segnalare la propria disponibilità al seguente link

https://forms.gle/sDss3tskRWFGHg3i7

Per ogni informazione contattare telefonicamente Mauro e Michele, oppure scrivere a colonna@ccvlc.eu

Seguiranno aggiornamenti

Grazie per la collaborazione.

Eletto il Nuovo Direttivo del CCV-LC

Nella serata di ieri, 27 giugno presso il CPE si sono svolte le votazioni per il rinnovo del Direttivo del CCV-LC.

A nome mio e dei componenti del Direttivo Michele Motta, Mauro Viganò, Andrea Bonfanti, Alfonso Conti, Giuseppe Disetti, Giulio Fumagalli, Paolo Lesbo, Gbattista Turiani un ringraziamento per la fiducia accordata.

Sarà mio, e nostro impegno mantenere un continuo rapporto con tutto il territorio utilizzando sia i momenti delle assemblee per condividere progetti, proposte e per un confronto aperto tra tutte le organizzazioni del Volontariato Organizzato, sia con i giovedì al CPE aperti a tutti i Volontari.

L’esperienza degli anni precedenti ci ha mostrato che la realtà del Volontariato di Protezione Civile è in continuo divenire, e richiede competenza e conoscenza sempre maggiori, per questo la formazione, le esercitazioni, l’attivo confronto con professionisti sarà la base per sviluppare la professionalità del Volontario.

Manterremo la dinamica collaborazione, costruita nel tempo, con Provincia.

Cominciamo da subito per concludere i progetti in corso, sempre con la collaborazione di tutti, perché gli ultimi avvenimenti sul nostro territorio ci hanno dimostrato che siamo una bella squadra.

Buona estate a tutti

Domizia

Emergenza Maltempo

12 giugno 2019 – Prima emergenza per il nuovo CCV-LC

Mercoledì 12 giugno è stato chiesto per la prima volta al CCV di aiutare nella gestione dell’emergenza che ha colpito i comuni di Dervio, Premana e Primaluna.
Dalla chiamata al direttivo da parte di Provincia per la richiesta di supporto all’arrivo dei primi volontari sui comuni colpiti, a sostegno dei gruppi locali sono passate poco più di 3 ore.
Sono stati 5 giorni di duro lavoro, dove per la prima volta, si è gestito e affrontata una vera emergenza.
In pochi minuti il sistema informatico predisposto dal tavolo di lavoro della CMP per l’esercitazione è diventato uno strumento di lavoro per la raccolta delle disponibilità e per dare un supporto reale alle diverse unità di crisi.
Ma il sistema da solo non basta, servono i volontari, quelli con la V maiuscola, quelli definiti meno di una settimana fa “ un carrozzone”, che al momento del bisogno mettono via ogni rivalità e divergenza, escono dal lavoro e si mettono a lavorare consci della responsabilità della divisa che indossano e della missione che hanno sposato, AIUTARE LA GENTE CHE HA BISOGNO.
Non sono i numeri che dicono quanto e come si è operato ma quello che si è visto sul campo, e vi possiamo assicurare che abbiamo fatto qualcosa di straordinario e la gente lo ha capito.
Ma i numeri aiutano a capire quindi, ad oggi dalla sola provincia di Lecco abbiamo garantito quasi 500 presenze e circa 4000 ore di lavoro in soli 5 giorni.
Abbiamo visto motopompe funzionare per 18 ore consecutive nello stesso box, Volontari sostituirsi agli escavatori quando le mani erano l’unico modo per liberare i ponti, Volontari nelle sale operative che non vedevamo l’ora di andare sul campo ad aiutare senza capire di quanto aiuto stavano dando in sala operativa.
Che dire, se le persone fanno la differenza, insieme abbiamo dimostrato che non siamo un “Carrozzone” ma una Macchina ben accessoriata, una macchina chiamata CCV-LC.
Grazie per tutto.

Dalla stampa

https://www.3bmeteo.com/giornale-meteo/meteo–pesante-maltempo-in-alta-lombardia–esondazioni-e-frane-in-valsassina–valchiavenna-e-val-camonica-242178#

Meteo: pesante MALTEMPO in alta LOMBARDIA; esondazioni e frane in VALSASSINA, VALCHIAVENNA e VAL CAMONICA

Situazione difficile in Valchiavenna con punte di 170mm, emergenza a Premana e Dervio; esonda il lago di Como.

Esondazioni in Valsassina: fonte lecconews
Esondazioni in Valsassina: fonte lecconews
La situazione a Campodolcino, fango sulle strade
La situazione a Campodolcino, fango sulle strade

FORTE MALTEMPO E NUBIFRAGI IN ALTA LOMBARDIA, IN VALSASSINA ESONDA IL VARRONE, RISCHIO ALLUVIONE ANCHE IN VALCHIAVENNA – Continua a piovere a tratti intensamente sull’alta Lombardia con temporali reiterati in particolare su Valtellina, Valmalenco, Valsassina e Valchiavenna. A Madesimo dalla sola mezzanotte sono caduti oltre 170mm di pioggia, 134mm a Fraciscio di Campodolcino, 130mm a Chiavenna: frane e smottamenti su gran parte della Valle con rischio esondazioni. In particolare il fiume Liro è esondato nella zona del bypass di Gallivaggio, diverse criticità idrogeologiche in Valle Spluga. 

Situazione molto difficile anche in Valsassina dove dalla serata di ieri e nella notte si sono avuti violenti temporali, che hanno scaricato fino a 150mm di pioggia. Sulla zona si registrano numerose frane, esondazioni e allagamenti in particolare nella località di Premana, dove diverse abitazioni sono invase da acqua e fango per esondazione del Varrone. Giudicata a rischio tutta la Provinciale 67 della Valvarrone, particolare attenzione anche all’area industriale Giabbio ( evacuata anche l’azienda Camp ). Emergenza anche a Dervio dove il torrente Varrone è straripato allagando il campeggio Europa, evacuato per sicurezza. Esondazioni e allagamenti anche nella zona di Primaluna, mentre Monterone è isolata per una frana sulla strada. Fortunatamente nelle ultime ore ha smesso di piovere.

Numerose frane e allagamenti si sono avute anche in Valle Camonica, specie nella zona di Darfo Boario dove si sono avuti numerosi allagamenti; temporali e acquazzoni non hanno risparmiato neanche Sondrio. Nel frattempo le ingenti quantità d’acqua si riversano verso il Lago di Como, che è esondato in piazza Cavour. 

VIOLENTI TEMPORALI E GRANDINATE NELLE ULTIME 24 ORE ANCHE SU PARTE DELLE PIANURE –. Nella serata di ieri violenti temporali hanno interessato il comparto orientale e settentrionale della regione con accumuli sino a 125 mm a ridosso della Presolana, 80 mm sulle Orobie orientali, cosi come l’alta Brianza, il Lario, le Orobie centro occidentale, la Valtellina occidentale e la Valchiavenna, con accumuli prossimi ai 90/100 mm su Prealpi lecchesi e comasche e picchi di 150mm in Valsassina. Sul lecchese si sono avute grandinate con chicchi del diametro anche di 4-5cm. I temporali sono stati altresì accompagnati da grandinate di medie-grosse dimensioni che hanno colpito gran parte delle Valli bergamasche, il meratese, la zona del Lario e delle Orobie credo danni a colture e vetture e lasciando al suolo anche un moderato accumulo. Segnalata anche una frana a Costa Volpino ( BG ). Forti temporali e disagi non hanno risparmiato neanche la Valcamonica, con locali allagamenti, smottamenti e disagi specie nella zona di Darfo e nella zona di Mazzunno di Angolo. Stamattina ritroviamo ancora rovesci e temporali sull’alta Lombardia, in particolare ancora su Brianza, Prealpi lecchesi, bergamasche, Orobie, Valtellina, Valchiavenna, Valmalenco.

LE PREVISIONI METEO PER OGGI – Ancora qualche rovescio o temporale possibile fino alla prima serata su Alpi, Prealpi e occasionalmente sulle pianure da Milano verso Est. I fenomeni tuttavia non dovrebbero più risultare intensi come quelli appena avvenuti, quantomeno sulle Alpi. Da domani tregua con l’alta pressione, anche se tra venerdì sera e sabato potrebbe ancora passare qualche veloce rovescio. Maggiori dettagli alla sezione meteo Lombardia.PlayUnmuteLoaded: 0%Progress: 0%Remaining Time -3:23FullscreenPauseUnmuteLoaded: 0%Progress: 0%Remaining Time -0:16Fullscreen

Dalla Stampa

http://www.leccoonline.com/articolo.php?idd=45194&origine=1&t=Maltempo%3A+emergenza+a+Premana%2C+esondato+il+fiume+Varrone.+Disagi+anche+a+Primaluna+e+Dervio%2C+un+campeggio+evacuato+

Maltempo: emergenza a Premana, esondato il fiume Varrone. Problemi anche a Primaluna e Dervio, un campeggio evacuato 

Premana

Print Friendly and PDF
Bookmark and Share

Il fiume Varrone in piena a Premana
Forti disagi a Premana e nelle zone limitrofe per il maltempo. Esondato il Varrone, in località Teglio un’ingente quantità di detriti si è riversata su Via Roma, la strada che conduce in paese, rendendola impercorribile, travolgendo auto e invadendo abitazioni e box che si affacciano sulla strada.

L’esondazione non ha lasciato scampo nemmeno a DervioL’episodio è avvenuto intorno alle ore 9.30 quando l’acqua copiosa caduta nelle ultime ore ha trascinato a valle sassi e alberi. Subito è scattata la chiamata a i vigili del fuoco che si sono subito portati sul posto evacuando anche alcune aziende.

Occhi puntati in queste ore sull’intera SP67 e all’area industriale Giabbio, sempre a Premana, ma anche a Primaluna mentre a Dervio è stato evacuato un campeggio sempre a causa dell’esondazione del fiume Varrone.

Per gestire la situazione sono stati mobilitati oltre ai vigili del fuoco, anche carabinieri, agenti di polizia e soccorritori. 

ELENCO CANDIDATI

Con verbale della commissione elettorale dal 23 maggio 2019, acquisito il parere di Provincia e verificato tramite DBVOL il possesso dei requisiti dei singoli candidati si comunica il nominativo de canditati per l’elezione del consiglio direttivo ( ordine predisposto mediante sorteggio):

1 – Bonfanti Andrea Maria – G.C. Merate

2- Mornico Domizia – G.C. Cortenova

3 – Conti Alfonso – G.C. Annone Brianza

4 – Lesbo Paolo – A.V.P.C Imbersago

5 – Turiani G.Battista Luigi – G.I.P.C. Parco di Montevecchia

6 – Motta Michele – G.C. Valgreghentino

7 – Vigano’ Mauro – G.C. Bulciago

8 – Disetti Giuseppe – A.N.C Lecco

9 -Fumagalli Giulio – G.C. Castello Brianza